Il centro storico di Gambassi Terme un viaggio  tra storia e colori

Il centro storico di Gambassi Terme un viaggio tra storia e colori

 

 

 

Visitare il centro storico di Gambassi significa tuffarsi in un viaggio fatto di eventi e immagini gelosamente custodite nei nostri ricordi.

Strade strette, ripide e a scomparsa come voler sottolineare l’importanza di tale centro strategico importante in tutta la Val d’elsa.

Una grande cura di tutto tra recenti restauri e gli abitanti della parte vecchia abili artisti capacoi di clorare ogni angolo di questo prezioso scrigno attraverso fiori tutto l’anno. Negli anni un centro storico riscoperto, grazie  anche agli interventi mirati alla salvaguardia architettonica del luogo.

 Come in tutti i borghi della Toscana, anche Gambassi Terme aveva un edificio principale che era anche il centro della vita sociale ed economica del paese. Questo edificio era normalmente il castello del Signore del Borgo.

Per questa ragione nelle prime documentazioni storiche si trovano spesso riferimenti al Castello di Gambassi indicando con tale espressione ciò che oggi è la parte centrale e storica del paese.

Del Castello di Gambassi, rimangono solo alcune tracce che si possono scorgere camminando tra le vie cittadine.Si trattava di una fortificazione del XII secolo fatta erigere dal Vescovo di Volterra col nome di Castrum Novum per distinguerlo dal Castrum Vetus del quale si è persa ogni traccia.

L’antico Castello di Gambassi corrisponde oggi al centro storico del paese con le strade strette e gli edifici in pietra e mattoni. La prima attestazione scritta che riguarda il castello di Gambassi risale al 1037, quando Guido del fu Ranieri cedeva al vescovo di Volterra Gottifredo una porzione di quanto in esso vi possedeva. Tramite successive donazioni (importante è quella dell’ultimo dei conti Cadolingi, nel 1115), il castello di Gambassi si consolida “allodio” (proprietà) dei vescovi volterrani fino alla fine del XII secolo.

Oggi punto di ritrovo per i molti turisti che visitano la città, offre quiete e relax ai pellegrini prima del tragitto della via Francigena.

 

#enjoygambassiterme