I colori dell’autunno nell’agro di Gambassi Terme

I colori dell’autunno nell’agro di Gambassi Terme

Forse uno degli spettacoli più strabilianti che ci offre la natura nelterritorio Toscano e di Gambassi terme, scendendo tra le campagne sino ad arrivare nella zona del Castagno costeggiando  la natura spesso selvaggia che ci circonda è la transizione dall’estate all’autunno. Gli alberi cambiano colore, le strade si coprono di foglie.

Il cambio di colore delle foglie è uno dei primi richiami dell’autunno. La clorofilla, che è il pigmento verde delle foglie che produce energia per gli alberi, si decompone gradualmente in autunno, rivelando gli altri colori, marrone, arancione, giallo e rosso.

Le sfumature autunnali dei boschi, delle vigne e dei campi raggiungono il massimo splendore tra metà ottobre e inizio novembre. I rossi accesi, i marroni bruciati, i gialli caldi sono in questo periodo accentuatissimi e ogni giro nelle campagne toscane riempie gli occhi di splendidi scenari: che siano i vigneti del Chianti. La regina dell’autunno è senz’altro la castagna, che in Toscana ha per secoli rappresentato una delle fonti fondamentali per l’alimentazione delle popolazioni montane. Se ottobre è il mese della castagna, i cavalieri della tavola novembrina toscana sono certamente il tartufo e il nuovo olio extravergine di oliva. A entrambi vengono dedicate in tutta la regione sagre, fiere, mostre mercato e occasioni di degustazione.

La nostra terra ricca di questo tesoro si appresta a salutare una fantastica estate in cui Gambassi Terme ha saputo regalare forti emozioni anche attrraverso i prodotti titici indiscussi pilastri del nostro turismo enogastronomico.

#Enjoygambassiterme